Istituto Comprensivo Santorre di Santarosa > News > Il milite non più ignoto
Ultima modifica: 9 gennaio 2019

Il milite non più ignoto

Martedì 18 dicembre presso il cinema Aurora di Savigliano, durante lo spettacolo natalizio del corso musicale e del coro della primaria dell’I.C. “Santorre di Santarosa”, si è tenuta la premiazione del concorso “Il milite non più ignoto”. L’iniziativa, promossa nell’anno scolastico 2017/2018 dall’Associazione Nazionale Alpini in collaborazione con il Ministero della Difesa, ha invitato docenti e studenti ad esplorare il tema della Prima Guerra Mondiale attraverso l’adozione di un Monumento ai Caduti presente sul proprio territorio. Alla proposta hanno aderito ben due classi della secondaria dell’istituto, la 3°A e la 3°E, che, guidate dalle professoresse Bruna Novarino e Daniela Ghio, hanno analizzato le caratteristiche e la storia del nostro monumento ai caduti, l’Ara della Vittoria, e, in seguito, hanno svolto un apprezzabile lavoro di ricerca per ricostruire i volti e le vicende personali di alcuni soldati ( Giovanni Cordoni, Giovanni Luigi Trossarelli, Racca Francesco e Vincenzo Brero) i cui nomi sono riportati sulla lapide commemorativa dei caduti saviglianesi.

Il loro impegno è stato premiato dalla sezione Alpini di Savigliano che ha voluto riconoscere e valorizzare il lavoro svolto dai ragazzi integrando generosamente il premio già assegnato a livello provinciale.

La dirigente Alessandra Massucco ha accolto a nome di tutta la scuola le numerose Penne Nere che hanno preso la parola durante la premiazione: il sig. Silvio Pittavino, Consigliere della sezione di Cuneo, il sig. Antonio Franza, Consigliere Nazionale della provincia di Cuneo e il sig. Mario Leone, Presidente della sezione di Cuneo. Da segnalare, inoltre, l’intervento del nostro sindaco, Giulio Ambroggio che ha ricordato al numeroso pubblico presente il grande valore educativo della Storia e l’importanza del recupero e della valorizzazione della storia locale esprimendo anche apprezzamento per il contributo che l’intero Istituto apporta a livello culturale alla nostra città, in primis con il corso ad indirizzo musicale e le altre attività musicali.